Flash

Liverpool – Napoli 0-3, cronaca e tabellino della partita

Liverpool-Napoli è la quarta partita amichevole di questa estate azzurra, la prima contro un avversario prestigioso. Il Napoli è reduce dal pareggio contro la Cremonese, una partita che ha visto la squadra di Ancelotti in evidente difficoltà dal punto di vista atletico, e oggi affronta un Liverpool che inizierà il suo campionato la prossima settimana.

Entrambe le squadre hanno assenze pesanti. Per il Napoli Allan, Elmas, Fabian Ruiz e Koulibaly, mentre Klopp non ha a disposizione Mohamed Salah, Firmino, Manè e Alisson. Ancelotti quindi deve fare a meno di diversi giocatori a centrocampo, così vien fuori una formazione di difficile lettura tattica, dove probabilmente Callejon farà il mediano insieme a Zielinski.

Nei primi minuti di partita è subito evidente che il Napoli sceso in campo oggi è molto diverso da quello visto fino ad ora in termini di concentrazione e atletismo. Dopo diverse occasioni create dal Napoli arriva il vantaggio al minuto 17. Splendido lancio di Mertens per Insigne che punta Matip, si sistema il pallone e fa partire uno splendido tiro a giro che si insacca alla sinistra del portiere. Passano appena dieci minuti ed è Milik che raddoppia su suggerimento di Insigne deviando in spaccata alle spalle di Mignolet.

Il primo tempo non vive di altre emozioni, desta qualche preoccupazione la caviglia di Manolas colpito duro. Il Napoli è meritatamente in vantaggio, Mertens e Insigne i più brillanti, encomiabile Callejon che riesce ad adattarsi anche nell’inedito ruolo di mediano.

Il secondo tempo inizia con tre cambi nel Napoli. Escono dal campo Manolas, Mertens e Mario Rui, entrano al loro posto Chiriches, Younes e Ghoulam. Non cambia però spartito il match e così arriva anche il terzo goal per il Napoli con la firma di Younes, autore di un precampionato sontuoso. Passano 5 minuti e Insigne inventa calcio con un passaggio geniale per Milik, il polacco prova il pallonetto ma Mignolet è attento e salva il Liverpool dal quarto goal. Intanto altri due cambi nel Napoli con Gaetano che prende il posto di Verdi e la difesa che viene rivoluzionata con gli ingressi di Luperto e Hysaj per Maksimovic e Di Lorenzo. Il match dopo il terzo goal del Napoli si è addormentato, al 75′ c’è spazio per Tutino che prende il posto di Milik.

Sul finire della partita sale in cattedra Meret che prima salva da un clamoroso autogoal di Hysaj e poi si supera con una parata fenomenale sul tiro da fuori di Wilson.

Termina quindi 3 a 0 in favore del Napoli l’amichevole di lusso di Edimburgo. Gli azzurri sono apparsi più in palla e concentrati rispetto alle ultime uscite. La linea di difesa ha garantito una buona copertura nonostante l’assenza del totem KK, mentre la manovra di attacco ha saputo far costantemente male alla difesa titolare del Liverpool.

LIVERPOOL-NAPOLI: 0-3

17′ Insigne (N), 28′ Milik (N), 51′ Younes (N)

LIVERPOOL (4-3-3): Mignolet; Alexander-Arnold (73′ Hoever), Matip (61′ Lovren), Van Dijk (78′ Van den Berg), Robertson (73′ Gomez); Fabinho (78′ Duncan), Henderson (61′ Lallana), Milner (78′ Elliot); Oxlade-Chamberlain (61′ Wilson), Origi (61′ Brewster), Wijnaldum (78′ Lewis). Allenatore: Klopp

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo (60′ Hysaj), Maksimovic (60′ Luperto), Manolas (46′ Chiriches), Mario Rui (46′ Ghoulam); Callejon, Zielinski; Verdi (60′ Gaetano), Mertens (46′ Younes), Insigne; Milik (73′ Tutino). Allenatore: Ancelotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *