Generici Redazione

Ancelotti: “Per Pépé trattativa in corso, vogliamo James”

Carlo Ancelotti ha parlato alla stampa nel corso di una conferenza stampa tenutasi presso il teatro di Dimaro-Folgarida. Tanti gli argomenti trattati dall’allenatore del Napoli: da un resoconto generale del ritiro, alle risposte sui temi di mercato riguardanti le trattative per Nicolas Pépé e James Rodríguez.

Si parte subito con la domanda del giorno, la presenza degli agenti di Pépé a Dimaro: “Ho incontrato gli agenti di Pépé, li ho salutati come ho salutato tutti gli agenti venuti qui a Dimaro. La società è qui quindi è normale ci si incontri per valutare tutte le opzioni che abbiamo sul mercato. È un calciatore a cui siamo interessati, ovviamente. Ci sono trattative in corso, tutto può succedere. I calciatori arrivati fin qui hanno migliorato la qualità della nostra rosa, se ci sono altre opportunità sul mercato le stiamo valutando, manca ancora un mese alla fine. Tre obiettivi prefissati sono già arrivati”. Viene poi elogiata l’organizzazione di Dimaro, in cui tutto ha funzionato alla perfezione: “Ci siamo trovati bene come lo scorso anno, l’organizzazione qui a Dimaro è ottima e il campo è perfetto. Non abbiamo lavorato troppo, ma il giusto. La squadra oggi è molto stanca e se provi qualcosa di nuovo c’è il rischio di figuracce, come accaduto ieri. Ma è la cosa che mi preoccupa meno, faremo bene quando le gare conteranno”. Ancelotti non è preoccupato per la condizione della squadra: “Tutti hanno lavorato con continuità, senza problemi. Con il tempo la squadra troverà la migliore condizione. Abbiamo partite importanti da giocare, dopo le amichevoli avremo dieci giorni di tempo per lavorare al meglio. Non ho ancora visto la rosa al completo, ma posso già dire che abbiamo una squadra più forte dello scorso anno. Il miglioramento ora deve portarci ad avere risultati migliori”. Si ritorna ancora al calciomercato: “Mercato ad altezza Juve? No, ad altezza Napoli, per migliorare le nostre caratteristiche e qualità. Aspettiamo il 31 agosto per la valutazione finale, ma al momento sono molto soddisfatto. James? È tra i calciatori che ci interessa, vediamo cosa accadrà”. Per James, quindi, la trattativa è ancora aperta, questo il messaggio dell’allenatore: “Per James la trattativa è ancora aperta: il Real vuole venderlo e il Napoli vuole prenderlo. Cerchiamo un attaccante che possa darci una mano tra le linee”. Si parla poi dei singoli, da Gaetano e Callejon ai nuovi arrivati Di Lorenzo, Manolas ed Elmas: “Callejon può giocare ovunque, se abbiamo necessità estreme anche a centrocampo. Gaetano mi ha fatto un’ottima impressione in una posizione nuova, Di Lorenzo lo conoscevo poco e mi ha dimostrato grande acume tattico. Su Manolas non c’è da dire molto, va abituato a muoversi con gli altri ma è normale adattamento. Pur essendo molto giovane Elmas ha già giocato ovunque in mediana, è un calciatore moderno come lo sono già Fabián e Zielinski”. Anche Lorenzo Insigne, secondo l’allenatore, è apparso ritrovato rispetto alla scorsa stagione: “Insigne lo vedo sereno, sta lavorando e non è ancora al meglio ma ha lo spirito giusto. Che giochi a sinistra o al centro non mi cambia molto, adatteremo il sistema alla sua posizione preferita. Ma tra le linee può diventare decisivo per noi”. L’allenatore punta molto sui terzini, dove c’è grande concorrenza: “Sugli esterni siamo messi bene, stiamo provando cose nuove con Ghoulam che è rientrato bene e Mario Rui dietro di lui. Stiamo studiando come spingere con entrambi i terzini in partita, per questo facciamo qualche errore. Anche gli errori possono darci indicazioni importanti”. Mauro Icardi è sempre un argomento di discussione, in molto prevedono una partenza di Milik in caso di arrivo dell’argentino, ma Ancelotti è stato categorico sul punto: “No. Nessun calciatore del Napoli al momento è sul mercato, ma se ci sarà qualche calciatore con voglia di andare altrove vedremo”. Oggi si è aperta la campagna abbonamenti, si attende una grande partecipazione dei tifosi: “La società ha fatto un passo verso i tifosi con gli abbonamenti, mi auguro che i napoletani tornino al San Paolo. Ma lo stadio si riempie anche grazie ai nostri risultati. Questo Napoli può arrivare in alto. Abbiamo l’obiettivo di vincere in società, non deve diventare ossessione perché le ossessioni fanno male ma deve essere una volontà”. Chiusura di intervista dedica ai prossimi impegni del Napoli: “Le tante amichevoli estive saranno un bene per noi, giocheremo contro squadre forti per migliorare le nostre condizioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *