Generici Redazione

Il Napoli lancia la campagna abbonamenti 2019/2020

One city, one club, one passion”, questo il motto scelto dalla SSC Napoli per lanciare ufficialmente la campagna abbonamenti della stagione sportiva 2019/2020. Nelle settimane precedenti, il club aveva annunciato prezzi più bassi rispetto al passato, oltre alla possibilità di poter cedere il proprio tagliando ad altre persone fino ad un massimo di cinque volte.

Ad introdurre nel dettaglio tutte le novità previste per i tifosi ci ha pensato l’head of operations Sales & Marketing Alessandro Formisano nel corso della conferenza stampa tenutasi nel teatro di Dimaro-Folgarida. Dopo la breve clip di presentazione (video allegato in basso), ha preso la parola il dirigente azzurro: “Vogliamo sfruttare la riqualificazione del San Paolo e la sostituzione per intero dei sediolini. È un’occasione colta in pieno da noi con una campagna abbonamenti da fuochi d’artificio. La campagna inizia il 25 luglio alle ore 12, abbiamo atteso il completamento della numerazione dei sediolini dello stadio. Al momento metteremo in vendita solo una quota degli abbonamenti, non tutta la numerazione è stata completata. L’acquisto è legato al possesso della fidelity card, una tessera acquistabile dal nostro sito il cui costo è di 20 euro. Ci consente la stampa del segnaposto che poi varrà accesso allo stadio”.

Formisano ha poi elencato alcuni dei vantaggi per i tifosi che sottoscriveranno gli abbonamenti: “L’abbonamento permetterà l’accesso in varchi esclusivi del San Paolo e si potrà cedere gratuitamente per cinque gare durante l’anno, soltanto ad un altro possessore di fidelity card e tramite il sito TicketOne. La riteniamo una innovazione importante perché la incedibilità poteva essere un freno all’abbonamento. Il calendario di Serie A è sempre più complesso, l’impossibilità di andare allo stadio ora sarà superata”.

Vengono poi ufficializzati i prezzi ufficiali, sia della tessera annuale che dei biglietti per le singole partite, per tutti i settori: “I prezzi sono fortemente ridotti: 269 euro per la curva, 499 per i distinti, 749 per la Tribuna Nisida dove abbiamo perso tantissimi posti. La Tribuna Posillipo varrà 999 euro per tutta la stagione. Sono in assoluto i prezzi più bassi degli ultimi nove anni. Con lo stadio più bello abbassiamo i costi, è un messaggio della società ai tifosi, vi vogliamo con noi. Abbiamo già deciso i prezzi per ogni singola gara, i tifosi potranno vedere il costo e capire che l’abbonamento stagionale conviene. Vogliamo essere cristallini con i nostri tifosi, c’è un risparmio medio del 40% rispetto all’acquisto dei biglietti per le singole partite”.

Il dirigente azzurro ha poi annuncia ulteriori agevolazioni per i nuovi abbonati ma anche per i fedelissimi dello scorso anno, come il diritto di precedenza: “I titolari dei mini abbonamenti della scorsa stagione hanno un diritto di precedenza per l’acquisto fino alle 12 del 1 agosto. Poi la vendita sarà libera. Per gli abbonati ci sarà diritto di precedenza in vista di Coppa Italia e Champions League, ma soprattutto i possessori potranno accedere agli allenamenti del Napoli al San Paolo qualora si decidesse di fare allenamenti a porte aperte a Fuorigrotta”.

La società è molto fiduciosa sul buon esito della campagna: “Non abbiamo obiettivi di vendita, ma obiettivi di sentimento: lo stadio è migliorato, amiamo la squadra, i prezzi si sono abbassati, sono fattori che devono spingere i napoletani ad abbonarsi. Vogliamo il più alto numero di persone possibile con noi”.

Una piccola parentesi poi sul Codice di Condotta: “Il codice di condotta introdotto dalla legge negli stadi ci ha permesso di inserire un nuovo sistema di videosorveglianza digitale con anche riconoscimento facciale che consentirà di identificare i responsabile di atti dannosi per cose o persone”.

L’head of operations ha anche anticipato un’ulteriore iniziativa per i tifosi: “Abbiamo intenzione di mettere in piedi una estrazione gratuita mensile per consentire a due tifosi abbonati la visione gratuita degli allenamenti a Castel Volturno”.

In chiusura, una breve considerazione sulle possibilità di utilizzo del nuovo impianto audio e video del San Paolo: “L’impianto di luci non so quanto sarà utilizzato, i maxischermi dovremo capire se possiamo utilizzarli con il Comune”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *