Calciomercato Flash

ADL: “James? Se sono rose fioriranno”

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha rilasciato un’intervista a Sky Sport 24 facendo il punto sulla trattativa per James Rodriguez: “Con James siamo tutti disposti a fare sacrifici ma chiediamo anche al Real Madrid di farne altri. Non abbiamo annullato la nostra attesa ma per scongelarci serve che il Madrid deve considerare che piuttosto che avere in casa uno scontento, è meglio mandarlo a giocare. Magari in prestito. Ho letto tante baggianate. Io non mi metto a parlare con Florentino di James. Abbiamo Giuntoli, abbiamo un agente-amico di James, che è amico nostro. Non abbiamo bisogno di parlare con Perez di James. Se dovesse chiamarmi, potrei rispondergli, non ci ho mai parlato ma non abbiamo mai negoziato direttamente come impudentemente è stato riportato.

Stuzzicato sull’ipotesi prestito, il patron azzurro ha poi proseguito: Sarebbe un regalo. Studiandolo ho capito che ha reso tantissimo solo in due occasioni, sempre con Carlo Ancelotti, al Real Madrid e al Bayern Monaco. Per lui è la super-garanzia di essere appagato, al centro della nostra volontà, di essere determinante sul campo. Lo ha capito, lo sa, Ancelotti ci ha parlato e lo ha saputo motivare. Se sono rose fioriranno. Stiamo aspettando che i tempi diventino maturi.

Il presidente ha poi continuato: “Albiol? E’ un amico, gli ho detto rimani ed è rimasto per due anni consecutivi. Al terzo anno quando ha voluto andare via non potevo dirgli no. Andava sostituito con un pezzo da 90 come Manolas e siamo intervenuti con grande determinazione e sono felice che il greco sia dei nostri. Elmas? Ho detto molte volte che vogliamo prima vendere perché abbiamo tanti calciatori. Nel momento in cui Rog andrà in altri posti e me lo stanno chiedendo all’estero ed in Italia: Marko ha grandi qualità anche se ha giocato troppo poco. Se lui dovesse trovare lidi migliori dei nostri, noi no n diremo di no perché amiamo che i nostri calciatori possano giocare di più. Siamo in attesa, se accadrà Elmas sarà un profilo per la nostra squadra. Ounas? Spero che vada in finale con l’Algeria per vederlo sfidare con Koulibaly, magari Adam gli fa anche un gol. Per questo ragazzo abbiamo tante richieste, ma ci stiamo ragionando perché può essere utile anche a noi. Ho una sorpresa per Christian Maggio, è un piacere rivederlo. Sarri alla Juventus? Non ho visto le immagini, noi lavoriamo per il Napoli tutto il giorno. E’ un continuo stillicidio di idee, bugie, di alternative ed i temi sono tanti perché Napoli vive di tanti altri temi. Il degrado culturale negli stadi nasce dai nostri politici che chiudono gli occhi e guardano altrove: è una vita che invochiamo interventi. Ho messo nel San Paolo telecamere che sono in grado di individuare chi fa un coro contro chiunque o spara fuochi. Nei nostri tagliandi ci sarà un regolamento che prevede l’allontanamento del tifoso che commetterà intemperanze anche se abbonato. San Paolo? Bisogna lavorare anche nel ventre e fare altri lavori. Dico a Basile di riuscirmi a consegnarmi entro il 6 agosto gli spogliatoi per arredarli. Ho chiesto in Lega di spostare le prime due di campionato fuori casa, oltre non si può fare: devono darsi una mossa per mettere in atto quelle attività che sono in corso da mesi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *