Generici

I 60 anni di Ancelotti: “Anno di transizione, ma siamo pronti a colpire”

Un compleanno da ricordare, punto di partenza per una nuova fase della sua vita. Carlo Ancelotti festeggia i primi 60 anni e lo fa con addosso le speranze di una nuova stagione tutta azzurra, in campo e fuori: “Fino a dicembre la squadra è andata benissimo, se non avessimo avuto il Liverpool nel girone di Champions saremmo passati tranquillamente”. Ai microfoni del Corriere dello Sport l’allenatore azzurro racconta il suo Napoli.

“Alla ripresa qualcuno è calato e ci siamo ritrovati solo nella fase finale. Il primo anno è di transizione. Non è mancata la disponibilità dei calciatori al cambiamento. Non bisogna trascurare il fatto che sulla difesa ha pesato molto la lunga assenza di Albiol”, ha detto.

E sul modulo: “Il 4-4-2 è un sistema che permette di coprire meglio il campo e migliora in prevalenza l’aspetto difensivo. A livello offensivo abbiamo fatto il 3-1-5-1 altre volte il 2-3-4-1. Il 4-3-3? Ha poca densità offensiva centralmente, spesso il centravanti si trova in uno contro due”. In vista del prossimo anno, però, la gente già pensa in grande: “La fionda è tirata, siamo pronti a colpire”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *