Redazione Serie A

Milik: “Cresceremo. E penso al rinnovo”

Arkadiusz Milik, in ritiro con la nazionale polacca, ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Gli infortuni non mi hanno permesso di crescere e di migliorare, poi ne ho avuti due consecutivi quindi la situazione era ancora più grave. Sono contento però di essermi ripreso dopo questi due momenti negativi, ora sto bene e voglio continuare su questa strada senza fermarmi. Sono un po’ dispiaciuto per non aver segnato 20 reti in Serie A, mi avrebbero dato ancora più fiducia, ma pazienza, posso tentare l’anno prossimo: sono conscio di avere un buon potenziale, ancora inespresso, per questo devo continuare a lavorare. Ancelotti è un grande allenatore, molto diverso da quelli che ho avuto in passato; non alza mai la voce, ma non per questo non si arrabbia, anzi. Grazie a lui abbiamo abbandonato alcune vecchie abitudini dal punto di vista tattico, così possiamo sorprendere i nostri avversari con tutta la fantasia che abbiamo, inoltre gli devo il posto da titolare nel Napoli. In Nazionale gioco vicino alla prima punta (Lewandowski), permettendogli di stare di più vicino alla porta: non è il mio ruolo naturale ma non posso assolutamente lamentarmi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *