Serie A

Ancelotti: “Insigne resta, Trippier e Lozano sono obiettivi”

“È vero che ci siamo incontrati con Lorenzo, voleva solo ribadire la sua voglia di restare qui con noie allungare il contratto. Non avevamo dubbi, non abbiamo mai voluto cederlo, questa è stata l’ultima conferma e ne siamo contenti tutti.  Il mercato sarà lungo fino al 31 agosto, possono succedere tante cose”. Carlo Ancelotti non si nasconde e da Castel Volturno parla anche del prossimo mercato azzurro. “Trippier e Lozano? Non posso parlare dei calciatori che non sono nostri. Sono forti, il nostro obiettivo per il prossimo anno è migliorare l’esperienza della squadra. Si parla sempre del Napoli come società di passaggio, ma al momento nessuno mi ha chiesto di andar via il prossimo anno. Non c’è bisogno di incatenarsi ai cancelli di Castel Volturno”. 

Nel mirino anche la sfida al Cagliari. “Sarà importante perché vogliamo consolidare il secondo posto e chiudere al meglio la stagione. Arrivano segnali positivi dal gruppo, non c’è stanchezza fisica o mentale, dobbiamo chiudere bene. Albiol ha recuperato e domani giocherà dall’inizio. Sta bene, non ha ancora i novanta minuti ma c’è mancato molto in campo. Le ultime gare saranno un esame per tutti, vogliamo dare un segnale forte di professionalità fino all’ultimo minuto del campionato. Ma le valutazioni sono state già fatte”.

“Zielinski ha fatto un’ottima stagione, ha fatto bene in ogni posizione in cui l’ho schierato dimostrando sempre qualità. Deve migliorare nella continuità e nella personalità soprattutto quando gioca un po’ più basso in campo, occorre intelligenza tattica e visione oltre alla qualità tecnica”, ha continuato Ancelotti. “Callejon è tranquillo, credo ci sia stato un malinteso a Frosinone poi chiarito con i tifosi, lui è sereno ma lo era anche domenica. Credo sia stato un gesto solo di frustrazione contro un calciatore che è tra i più ammirati qui a Napoli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *